software gratis

Software Masterizzazione

Questi software si trovano solitamente gratis su internet. Potete trovare un elenco qui Scarica gratis CDBurnerXP Pro in italiano, CDBurnerXP Pro download. ... CDBurnerXP Pro è un nuovissimo software di masterizzazione, semplice da utilizzare

Il prossimo mese recensiremo:

"Quei nuovi dischi chiamati blu ray "

"Supporti per l'alta definizione "

"Dati in multisessione "

"blu ray sott'occhio "

Express Burn 3.03

rippare convertire e masterizzare con un click

Software di masterizzazione disponibile in versione ''portable'': senza installare assolutamente niente sul PC, potremo convertire in tracce audio i file MP3 e masterizzare un CD da ascoltare seduta stante sull'Hi-Fi di casa. Oltre a questo, il software è anche in grado di masterizzare dati su CD e supporta i formati WAV, MP3, WMA, AU, AIFF, RA, OGG, FLAC e AAC. La versione Plus consente di gestire i file ISO e masterizzare DVD.

DOWNLOAD (233 kB)

Dvd identifier 5.01

tutte le info sui tuoi supporti

Ecco un software in grado di ricercare ed interpretare le informazioni di pre-registrazione presenti su tutti i supporti DVD+R/+RW, DVD-R/-RW e, dalla versione 4.0, anche Blu-ray. Questi dati contengono una varietà di parametri come paese di origine e velocità di scrittura supportate. Normalmente, le info vengono scritte direttamente sul packaging che racchiude il supporto, ma esistono dei modelli economici che vengono commercializzati anche senza. E in questi casi DVD Identifier fa proprio al caso nostro!

DOWNLOAD (1.0 MB)

 

MASTERIZZARE L'IMPOSSIBILE
Consigli e soluzioni per masterizzare di tutto di piu!
Segui il tour o scegli la sezione che preferisci :

COSA SONO I CD REGISTRABILI?
MASTERIZZAZIONI SICURE
MASTERIZZARE DA FILE IMMAGINE O AL VOLO
IL LAVORO DEI MASTERIZZATORI
TECNOLOGIA BURN-PROOF
DIFFERENZE TRA CD-R E CD-RW
MASTERIZZARE DVD
I DISCHI MULTISESSIONE
CORREZIONE DEL JITTER
MASTERIZZARE CD
DISCK AT ONCE (DAO) e TRACK AT ONCE (TAO)
FINALIZZAZIONE E SCRITTURA DELLA TOC
CREARE UN CD TEXT
MODALITA RAW

COSA SONO I CD REGISTRABILI?
I dischi scrivibili (CD-R, CD-RW) si presentano come normalissimi Compact Disc preincisi che si trovano comunemente in commercio ma hanno la possibilità di essere scritti dai masterizzatori, macchine capaci di scrivere informazioni digitali in linguaggio binario.
Questi dischi sono composti da un substrato di policarbonato, una pellicola riflettente, e una pellicola protettiva. Tra il substrato e la pellicola, c'è una pellicola di registrazione composta di sostanze organiche; a differenza dei CD preincisi, sui CD-R esiste una spirale che serve per guidare il laser e con questo sistema si è semplificato notevolmente la progettazione dei masterizzatori rendendoli molto economici.
La spirale compie 22.188 rotazioni intorno al CD con circa 600 giri per millimetro; se srotolassimo la spirale, sarebbe lunga 5 km circa.
I CD-R sono unità a tecnologia CLV (Constant Linear Velocity - velocità lineare costante), in cui la velocità di rotazione del disco lungo tutta la spirale del CD varia in modo da mantenere costante la velocità di scrittura dei dati.
Il CD è formato da questi elementi sovrapposti:
- Strato protettivo o superficie stampabile.
- Lacca trattata con raggi ultravioletti.
- Polimero colorante organico.
- Substrato di policarbonato (la plastica trasperente.

IL LAVORO DEI MASTERIZZATORI
Il laser del masterizzatore, quando scrive un CD-R o CD-RW, incide una serie di forellini sequenziali microscopici nello strato organico chiamati "pits". Gli spazi tra i pits sono chiamati "lands" e la sequenza dei pits e dei land vanno a formare lunghissime stringhe che decodificate formano i dati (di qualsiasi natura essi siano es. fotografie, suoni, fogli di calcolo, fogli elettronici, interi programmi ecc. ecc).
Tutti i masterizzatori in commercio dispongono di una memoria "buffer" che permette loro di garantire una continuità nel flusso dati che deve scrivere. Gli attuali recorder 16-24x sono generalmente dotati di un buffer molto grande per far fronte all'elevata velocità di scrittura. Se il flusso di dati dal sistema al buffer venisse interrotto per qualche motivo, il recorder continuerebbe il processo di scrittura fino all'esaurimento dei dati contenuti nel buffer.
Le nuove generazioni di masterizzatori includono una tecnologia chiamata Burn Proof, brevettata da Sanyo garantendo affidabilità e sicurezza.
I masterizzatori per compiere il loro lavoro hanno bisogno di un software: la maggior parte di essi lavora in modalità "COOKED" la quale prevede che il computer invii al masterizzatore esclusivamente i dati, lasciando alla periferica il compito di elaborare i codici di rilevazione e correzione d'errore e di inserirli nel blocco prima di procedere alla scrittura effettiva sul supporto registrabile.
Altri software lavorano in modalità "RAW"; questa tecnica, non supportata dalla maggior parte dei lettori di CD-Rom e masterizzatori, permette di creare CD-Rom che sono copie speculari degli originali. Uno dei più noti programmi in quest'ambito è CloneCD.
La scrittura Raw è utilizzata (o almeno dovrebbe esserlo) per eseguire copie di backup di software protetto.
Uno degli schemi di protezione più comunemente adottati dalle software house prevede di inserire "errori" in specifiche posizioni del CD-Rom; eseguendo la copia di questi CD-Rom mediante i normali programmi di masterizzazione, questi "errori voluti" sono trattati come problemi di lettura e vengono corretti, compromettendo il funzionamento del programma.
In questa modalità (Raw) il computer preleva dal lettore CD-ROM i dati e li invia al masterizzatore esattamente come sono, compresi errori e relativi codici di rilevazione e correzione dell'errore, e la periferica non applica alcun controllo, trasferendole sul supporto CD-R direttamente; in questo modo il masterizzatore lavora alla velocità 1x (176,400 byte al secondo) e i dati devono fluire costantemente dall'unità sorgente al masterizzatore.

MASTERIZZARE DVD
Il DVD registrabile, sistema che sta via via riscuotendo sempre maggior successo, permette di registrare in un singolo supporto un massimo di 4,7 Gb di dati, oppure 8,5 Gb di dati su DVD-R DL (Dual Layer) dandoci la possibilità di usufruire di una grande quantità di dati ad un costo davvero molto economico, grazie al costo dei supporti molto ribassati.
Questi dati possono essere di vari generi, video (un film con qualità digitale sfruttando il codec Mpeg2), oppure audio (in formato mp3), oppure programmi, giochi o molto altro ancora...
Non si tratta di certo di una rivoluzione tecnologica, ma una cosa è certa: l'avvento di unità più veloci ha avuto come effetto immediato il crollo dei prezzi delle unità meno performanti. E' successo così anche con i masterizzatori CD, i cui prezzi hanno cominciato ad essere appetibili dall'avvento delle unità 4x in poi. Quindi in breve tempo si avranno una quantità enorme di dvd masterizzati sul mercato, facendo scendere sempre più la popolarità del nostro caro e vecchio cd rom.

Masterizzare un DVD Video adesso è diventato molto facile, comprare un masterizzatore per DVD, non è più impossibile, il costo è calato parecchio.
I supporti di scrittura si aggirano intorno ad 1,50 Euro a DVD-R/+R.

I films in DVD, una volta immessi sul mercato, vengono protetti da una codifica chiamata CSS (content scrambling system) che ostacola la copia. Tale sistema anticopia è tuttavia facilmente raggirabile grazie al sistema di decriptazione messo a punto da un quindicenne norvegese di nome Jon Johannsen. Il ragazzo norvegese, infatti, mise a punto il software, ormai conosciuto a livello mondiale, denominato deCSS, con il quale causò e continua a causare ingenti danni per il cinema americano.
Tutti i software denominati "ripper" utilizzano le ultime versioni del deCSS e di un altro tool denominato "Vobdec".

Prossimamente qui: overburn masterizzazione cd dvd masterizzazione duplicazione cd dvd programma masterizzazione dvd masterizzazione gratis masterizzazione cd dvd guida masterizzazione dvd rom dvd masterizzazione duplicazione copia cd masterizzazione 229 programma masterizzazione dvd video dvd ps2 software dvd download programma e masterizzazione divx software gratis masterizzazione duplicazioni dvd free 13 migliore masterizzazione dvd 13 programma mp3 12 cd duplicazione dvd masterizzazione stampa 12 cd rom percorso masterizzazione 12 legge masterizzazione programma di e giochi ps2 dvd hardware forum masterizzazione 11 masterizzazione dvd roma 11 video

MASTERIZZARE CD

Un tradizionale CD audio (specifiche red-book) da 74 minuti contiene 333.000 blocchi, equivalenti a 783.216.000 byte di informazioni audio divisi in 75 blocchi o settori di 2.352 byte ciascuno.

Un CD-ROM, utilizzato come supporto per l'archiviazione dati per il PC (specifiche Yellow-Book), contiene 333.000 blocchi equivalente però a soli 681.984.000 byte: infatti in formato Modo1 i blocchi disponibili sono solo 2.048 su 2.352 byte; dei rimanenti 304 byte, 12 byte sono utilizzati per le informazioni di intestazione e sincronizzazione e 288 byte per i codici di individuazione e correzione degli errori: questi ultimi sono usati dal lettore per rilevare e correggere dati errati causati da impurità o graffi presenti sulla superficie del CD, che potrebbero rendere illeggibili le informazioni.

Vediamo qui sotto un veloce riassunto di tutti gli standards dei CD:

Libro Rosso: informazioni fisiche per i CD audio (CD-DA)
Libro Giallo: informazioni fisiche sui CD dati
Libro Verde: informazioni fisiche per i CD-i
Libro Arancione: informazioni fisiche sui CD registrabili
   Parte I CD-MO (Magneto-Ottici)
   Parte II CD-WO (Write-Once (scrivibili una volta sola); include specificazioni "hybride" per i PhotoCD)
   Parte III CD-RW (Riscrivibili)

Libro Bianco: formato per VideoCD
Libro Blu: CD Extra (occasionalmente indicati come formato LaserDisk)
CD Extra: Un CD con due sessioni, la prima CD-DA, la seconda con dati (CD plus)
CD-ROM/XA: Architettura estesa, un ponte tra Libro Giallo e CD-i
   CD-ROM/XA MODE-1 Settori standard del Libro Giallo
   CD-ROM/XA MODE-2 può essere form-1 o form-2
   CD-ROM/XA: FORM-1 2048 bytes di dati, con correzione dell'errore, per dati
   CD-ROM/XA: FORM-2 2324 bytes di dati, senza correzione dell'errore, per audio/video
ISO 9660: formato file standard (detto High Sierra)
Rock Ridge: estensioni che permettono funzionalità UNIX com nomi dei files lunghi oltre le otto lettere + 3 di estensione.
CDR-RFS: Filesystem packet-writing incrementale della Sony
CDR-UDF: Filesystem packet-writing incrementale dello standard industriale.
CD-Text: Standard Philips per codificare dischi e tracce dati su CD audio

Il libro Giallo definisce sia la modalità 1 che la modalità 2, dove la modalità 2 contiene 2336 byte di dati utente.
Il libro Verde definisce la modalità 2 form1 e form2. Significa che i settori in modalità 2 posso essere "senza form" e sono chiamati modalità 2 del Libro Giallo.Per riconoscere le varie modalità del CD di devono seguire queste indicazioni

I dischi CD-DA hanno un logo "Compact Disc Digital Audio"

I dischi CD+G sono segnati "CD Graphics";

I dischi CD-i hanno un logo "Compact Disc Interactive";

i VideoCD hanno un logo "Compact Disc Digital Video" e/o le parole "VideoCD".

CREARE UN CD TEXT
I CD-Text sono dei normalissimi CD-Audio in cui sono contenuti dati testuali relativi al titolo dell'opera, del brano, degli artisti ed eventuali informazioni inerenti ai singoli brani.
Ma cosa occorre per disporre di questa funzione? Innanzitutto per poter leggere questi dati è necessario possedere un lettore CD- Audio compatibile con questa funzione ed uno dei pochissimi dischi preincisi CD-Text disponibili sul mercato italiano. Tuttavia questa ottima funzione può essere utilizzata per i CD-Audio realizzati "in casa". Vediamo cosa occorre:
E' necessario disporre di un normale CD-R vergine, un masterizzatore compatibile CD-Text, una versione software per la masterizzazione (Nero Burning, Easy CD Creator, Feurio, PlexTools, WinOnCd, ecc. ecc.) compatibile, un lettore CD-Audio anch'esso compatibile: in pratica tutta la "catena" di produzione deve essere compatibile con questo standard.
Questo standard, realizzato da Sony e da Philips permette di scrivere un totale di 2924 caratteri, suddivisibili per tutti i vari brani.
Ma dove vengono immagazzinati i dati CD-Text?
In un CD-Audio non sono presenti soltanto le informazioni musicali, bensì sono presenti altri 8 sub-canali relativi a varie informazioni di servizio per il funzionamento della lettura; in questi sub-canali sono presenti anche i dati testuali del CD-Text; alcuni masterizzatori sono in grado di editare questa zona mentre altri li generano in modo automatico, impedendo al software del computer di influenzare la genesi di questi codici.
Menu rapido Software Gratis:

Audio - Video - P2P - Masterizzazione - Cellulare - Desktop - Grafica - Antivirus - Internet - Office